Navigazione

TIX Tuscany Internet eXchange                                 

Il TIX - Tuscany Internet eXchange nasce nel 2002 come progetto sperimentale della Regione Toscana al fine di:

  • creare un centro servizi e centro tecnico di supporto per gli oltre 400 soggetti pubblici costituenti la Rete Telematica Regionale Toscana, compiti fino ad allora svolti dalle strutture regionali;
  • creare un punto di interscambio tra le reti degli operatori Internet commerciali (Internet Service Provider) e le reti della Pubblica Amministrazione. Ciò al fine di permettere all'infrastruttura di comunicazione della RTRT di evolvere verso un modello multi-fornitore, anticipando gli scopi del Sistema Pubblico di Connettività, così come definiti nel D.Lgs. 7 Marzo 2005 n. 82, Codice dell'Amministrazione Digitale (CAD).

Il TIX si sostanzia in un sistema organizzato di servizi di connettività e supporto (data center), reperiti sul mercato, di accertato e controllato livello di qualità, destinati al sistema della Pubblica Amministrazione. Il TIX consente l'interconnessione "diretta" tra gli OPC (Operatori Pubblici di Connettività) del territorio, permettendo un'economia nel costo del traffico, e garantisce ai soggetti aderenti di poter disporre di un nodo cruciale del Sistema Pubblico di Connettività. Il TIX costituisce inoltre il supporto tecnico al "Centro di Competenza" chiamato a garantire il rispetto dei livelli di qualità di connettività della PA, stabiliti dalla Regione Toscana nel quadro del sistema nazionale.

Dalla sua realizzazione, nel 2002, il TIX ha superato con successo la fase sperimentale iniziale e si è andato affermando come una solida realtà in Toscana, strategica all'interno del sistema digitale della Pubblica Amministrazione ed una risorsa unica per il territorio.

Nel 2011, a scadenza del precedente appalto, nasce il TIX 2.0, ubicato, a differenza del precedente (TIX 1.0), presso una sede logistica attrezzata, appositamente acquistata dalla Regione Toscana (Decisione della Giunta Regionale n. 8 del 16 marzo 2009), dove sono collocate le sale dati e gli uffici di pertinenza.

Obiettivo alla base della realizzazione del TIX 2.0 è quello di consentire a chi si occupa di sviluppare servizi per gli Enti della Pubblica Amministrazione, di disinteressarsi completamente delle problematiche di implementazione, gestione e manutenzione della sottostante infrastruttura IT. Queste responsabilità vengono demandate al gestore della piattaforma. Tutto questo è applicabile a partire da semplici applicazioni sino ad arrivare all'Architettura Enterprise, che necessita di una ingente quantità di risorse.

La gestione del TIX 2.0 è affidata al Consorzio HyperTIX, costituito tra le società CDC Point S.p.A.(capogruppo), Almaviva TSF S.p.A. (consorziata) e TD Group S.p.A. (consorziata).


 

 

 

 

Crea/Mostra Contenuto

Clicca sul link sottostante per accedere al Sistema di Monitoraggio del TIX