Navigazione

 

Bando regionale per l'accreditamento degli ISP

Tuscany Internet eXchange

 

Accreditamento ISP
Bando regionale per l'accreditamento degli Internet Service Provider (ISP)
Versione definitiva (pubblicato sul BURT n. 12 del 19/03/2003)

- Con il Decreto n. 21017 del 20 Dicembre 2019 la scadenza è prorogata fino all'emissione di un nuovo bando, o comunque fino al 31/12/2020

Premessa

La Regione Toscana emette il presente avviso in attuazione a quanto previsto dalla propria deliberazione n.1356 del 18 dicembre 2000 e relativo alle determinazioni della Direzione Strategica della Rete Telematica Regionale Toscana, per la realizzazione sul territorio toscano di un punto neutrale di interconnessione delle reti telematiche delle pubbliche amministrazioni e degli operatori privati per i quali viene prevista una apposita procedura di accreditamento a garanzia della qualità dei servizi offerti.

Nel seguito l'insieme dei soggetti aderenti ad RTRT e gli enti pubblici che utilizzeranno servizi di connettività degli operatori privati accreditati sarà indicata come 'RTRT estesa'; si indicheranno con il termine generico di 'utenti' i soggetti appartenenti alla suddetta RTRT estesa.

I requisiti industriali e tecnico organizzativi necessari per l'accreditamento saranno verificati da un soggetto terzo attualmente identificato nel Centro per la e.Toscana Compliance, di seguito indicato con il "Centro".


Art. 1 - Finalità generali

Per sommare i benefici derivanti dal disporre di una rete della pubblica amministrazione fortemente interconnessa a quelli di una copertura territoriale totale di servizi di qualità garantita e controllata per tutta la popolazione servita da Internet Service Provider (ISP), é stato istituito un Neutral Access Point (NAP) toscano detto Tuscany Internet eXchange (T.I.X.) con la funzione di punto d'interconnessione fra la rete telematica regionale toscana (RTRT) e le reti di accesso ad Internet degli operatori privati (ISP) accreditati sul territorio toscano.

Il presente avviso ha come oggetto la descrizione delle modalità di accreditamento al T.I.X. degli Internet Service Provider (ISP), in modo da garantire standard minimi di qualità del servizio di fornitura di connettività agli Enti pubblici del territorio toscano e più in generale agli utenti di RTRT estesa.


Art. 2 - Destinatari dell'accreditamento

Possono richiedere di accreditarsi al T.I.X. tutti gli ISP in possesso di specifica autorizzazione rilasciata dal Ministero delle comunicazioni ai sensi del D.L. 17.03.1995 n. 103 e dal D.P.R. 4.09.1995 n. 420, che forniscano servizi di connettività sul territorio toscano.


Art. 3 - Domanda di accreditamento

La domanda di accreditamento dovrà essere predisposta, pena l'esclusione, sull'apposito modello "domanda di accreditamento" allegato sotto la lettera "A" al presente bando, debitamente sottoscritta dal legale rappresentante unitamente ad una copia fotostatica di un documenti di identità.

Unitamente alla domanda, pena l'esclusione, dovranno essere presentati i seguenti documenti:

1. progetto di connessione al TIX, coerente con quanto richiesto dal "Regolamento di utilizzo del T.I.X. per ISP accreditati";

2. schema del contratto tipo che l'ISP intende sottoscrivere con utenti appartenenti alla RTRT estesa, che dovrà necessariamente ricomprendere le clausole riportate in appendice alla domanda.

Verrà considerata ammissibile la domanda presentata da un soggetto in possesso:

a) dei requisiti di idoneità formale fissati all'allegato "2" della domanda di accreditamento;

b) dei requisiti di idoneità industriale e tecnico organizzativa fissati all'allegato "3" della domanda di accreditamento, nonché dalla conformità dei documenti presentati di cui ai precedenti punti 1 e 2.

Il plico contenente domanda e la documentazione relativa, recante la dicitura "Domanda di accreditamento al T.I.X." dovrà pervenire al seguente indirizzo:
Regione Toscana - Dipartimento Organizzazione - Ufficio Ingegneria dei Sistemi Informativi e della Comunicazione - via di Novoli, 26 - 50127 Firenze;
· tramite servizio postale raccomandato;
· tramite consegna a mano (Portineria palazzo "A" - via di Novoli 26 - Firenze).

Il Decreto n. 3531 del 6 Agosto 2014 stabilisce le seguenti modalità di comunicazione per l'invio delle domande di accreditamento al TIX e le comunicazioni successive:

- trasmissione tramite PEC (Posta Elettronica Certificata) all'indirizzo PEC istituzionale regionetoscana@postacert.toscana.it

- trasmissione tramite interfaccia web Apaci registrandosi al seguente indirizzo https://web.e.toscana.it/apaci e selezionando come Ente Pubblico destinatario "Regione ToscanaGiunta".


Art. 4 - Requisiti per l'accreditamento al TIX

L'ISP interessato ad accreditarsi al T.I.X. dovrà, all'atto della sottoscrizione della convenzione con la Regione Toscana, allegata in schema sotto la lettera "B" al presente bando, impegnarsi a soddisfare i requisiti di seguito indicati:

Requisiti Industriali

I. Essere in possesso della Autorizzazione Ministeriale per fornitura di accessi ad Internet, rilasciata dal Ministero delle comunicazioni ai sensi del D.L. n. 103 del 17/3/95 ed del D.P.R. n. 420 del 4/9/95;

II. Essere titolare di uno o piu' link di connessione all'Internet globale, indipendentemente dalla connessione al T.I.X., con capacità non inferiore ai 2 Mbps realizzati tramite una qualsiasi tecnologia atta a garantire la disponibilità della banda suddetta.

Requisiti Tecnico-Organizzativi

III. Avere capacità di assegnare indirizzi pubblici (indipendentemente dal fatto di possedere Autonomous System od essere Local Internet Registry, sia direttamente che tramite upstream provider);

IV. Avere a listino la possibilità di fornire agli utenti accessi Internet su collegamento dedicato a 2Mbps;

V. Impegnarsi a fare peering in modo gratuito con l'Autonomous System AS6882 della Regione Toscana;

VI. Poter fornire indirizzi IP pubblici a ciascun utente appartenente ad RTRT estesa in modo commisurato alle loro esigenze;

VII. Utilizzare apparati e sistemi di end-point presso gli utenti finali che consentano la realizzazione di una VPN IPSEC con concentratore presso il T.I.X. che abbia le caratteristiche descritte nell'Appendice "1" del "Regolamento di utilizzo del T.I.X. per gli ISP accreditati" (allegato sotto la lettera "A" allo schema di convenzione);

VIII. Poter attivare multicast sulla rete oppure almeno sui due router (lato T.I.X. e lato utente);

IX. Fornire a richiesta la password SNMP read-only a Regione Toscana per permettere il monitoraggio sia sugli apparati dell'ISP posti presso il T.I.X. che su quelli presso gli utenti finali;

X. Fornire informazioni sulla rete (linee di collegamento e router, utenti appartenenti ad RTRT estesa e piano di instradamento degli stessi) relativamente alla tratta di propria competenza del percorso utente-T.I.X. all'attivazione del servizio, impegnandosi a segnalare semestralmente eventuali modifiche al piano di instradamento;

XI. Dichiarare la banda nominale della connessione al T.I.X., impegnandosi ad effettuare l'upgrade della stessa entro 60 giorni qualora la banda disponibile sia risultata satura oltre il 75% su base mensile per tre mesi consecutivi;

XII. Garantire che ogni collegamento sul percorso utente-T.I.X. abbia capacità maggiore della somma delle bande minime garantite assegnate agli utenti appartenenti alla RTRT estesa che insistono su tale connessione;

XIII. Garantire che nel caso di link finale verso l'utente non saturo si abbiano:

· round trip time inferiore ai 50ms misurato con pacchetti ICMP lunghi 64 bytes per il 95% dei pacchetti;

· il throughput sullo stesso percorso deve essere maggiore della banda minima garantita;

XIV. Garantire la disponibilità su base annua del servizio di trasporto da sede utente finale fino al T.I.X.:

· unitaria (per ogni singolo utente finale), almeno pari a 99.5%;

· complessiva (media su tutta la rete), almeno pari a 99.8%;

XV. Avere la capacità di fornire servizi di sicurezza con funzionalità di:

· firewall;

· rilevamento delle intrusioni (IDS);

ed a richiesta:

· filtraggio siti non desiderati (URL Filtering);

· protezione antvirus su traffico http/ftp/smtp.


Art. 5 - Procedura per l'accreditamento

L'Amministrazione, alla ricezione della domanda di accreditamento, provvederà alla verifica dei requisiti formali ( precedente Art. 3 punto a) anche richiedendo specifica documentazione all'ISP in esame, quindi nel caso di:

· ammissibilità, trasmetterà la stessa al Centro per la verifica dei requisiti industriali e tecnico organizzativi e della documentazione presentata;

· inammissibilità, segnalerà per iscritto all'ISP in questione i motivi per il quale la domanda non è stata ammessa;

Il Centro provvederà, entro 5 giorni lavorativi dalla data di inoltro della domanda (nota: salvo proroga espressamente autorizzata dalla Regione al Centro), da parte dell'Amministrazione, ad effettuare la verifica di ammissibilità sulla base dei requisiti indicati al precedente Art. 3 punto b). Nel caso di non rispondenza, comunicherà all'Amministrazione i motivi di inammissibilità e la stessa provvederà, anche in questo caso, a darne comunicazione per iscritto all'ISP interessato.

Nel caso di ammissibilità l'Amministrazione provvederà alla predisposizione degli atti formali finalizzati alla sottoscrizione della convenzione fra la Regione Toscana e l'ISP ritenuto idoneo all'accreditamento.

Dopo l'assegnazione dell'idoneità e la conseguente sottoscrizione della convenzione, l'ISP non é obbligato ad accreditarsi immediatamente al T.I.X. e potrà rinviare il suo accreditamento fino al termine ultimo di 60 giorni successivi alla stipula del primo contratto con un utente di RTRT estesa.

Successivamente quindi, alla sottoscrizione della convenzione fra Regione Toscana ed ISP, quest'ultimo, nei termini previsti dal precedente capoverso, notificherà al Centro l'avvenuto collegamento al T.I.X. insieme con le necessarie informazioni tecniche (linee di collegamento e router, lista utenti appartenenti alla RTRT estesa e relativo piano di instradamento degli stessi) relativamente alla tratta di propria competenza dei percorsi utente-T.I.X. secondo quanto richiesto dal precedente Art. 4.

Il Centro procederà quindi, nel termine di 12 giorni lavorativi dalla notifica, alla verifica di tutti i requisiti.

Nel caso di esito positivo l'ISP verrà accreditato al T.I.X..

Nel caso di esito negativo l.I.T. provvederà alla comunicazione alla Regione Toscana ed all'ISP che quest'ultimo non è in possesso dei requisiti di accreditamento. In tal caso, previa diffida ad adempiere la Regione Toscana ha facoltà di risolvere la convenzione, determinando la possibilità per gli utenti della RTRT estesa, che hanno sottoscritto un contratto con ISP in questione di poterlo recedere senza penali.

Gli enti aderenti ad RTRT che intendono avvalersi dei servizi degli ISP accreditati, possono individuare il loro fornitore tra gli ISP accreditati o ritenuti idonei. Al momento della stipula del contratto con l'ISP, l'ente provvederà a comunicarlo alla Regione Toscana che, nel caso in cui l'ISP sia fra quelli risultati idonei ma non ancora accreditati, verificherà che a ciò l'ISP provveda in tal senso nei termini stabiliti al precedente capoverso.


Art. 6 - Revoca dell'accreditamento

Nel caso di gravi e ripetute inadempienze da parte dell'ISP rispetto a quanto previsto dalla convenzione sottoscritta, la Regione Toscana ha facoltà di revocare l'accreditamento.

Art. 7 - Durata del bando (nota)

La durata del presente bando è di 24 mesi dalla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana. Gli ISP interessati all'accreditamento potranno in qualsiasi momento del periodo suddetto presentare domanda. Le convenzioni fra Regione Toscana e ISP accreditati in base al presente bando scadranno tutte improrogabilmente il 60° giorno dopo la pubblicazione del successivo bando di accreditamento degli ISP.

Art. 8 - Controversie

Eventuali contestazioni mosse da un ISP all'operato e alle rilevazioni del Centro e del gestore del T.I.X. devono essere presentate alla Regione Toscana - Dipartimento Organizzazione - Ufficio Ingegneria dei Sistemi Informativi e della Comunicazione - via di Novoli, 26 - 50127 Firenze, entro 30 giorni dall'evento che ha generato la contestazione.

Al fine di risolvere la controversia, la Regione Toscana può chiedere ulteriore documentazione o supplementi di istruttoria; quindi, sentite le parti, deciderà in merito.


Art. 9 - Trattamento dei dati personali

Ai sensi della Legge 675/96 e successive modifiche ed integrazioni si informa che i dati personali acquisiti con il presente bando saranno raccolti presso l'Ufficio Ingegneria dei Sistemi Informativi e della Comunicazione e presso il Centro e saranno trattati esclusivamente per finalità inerenti al presente procedimento amministrativo.

Art. 10 - Responsabile del procedimento di accreditamento

Ai fini della procedura di accreditamento degli ISP e ai sensi della Legge n. 241/90, si comunica che responsabile del procedimento è l'Ing. Angelo Marcotulli dirigente responsabile del Servizio Infrastrutture Informative e Tecnologie Regionali Tel. 055/4383219 Telefax 055/4383195, e-mail: angelo.marcotulli (at) regione.toscana.it; competente per questa fase del procedimento è il Dr. Giovanni Armanino, tel. 055/4385122, telefax 0039/554383195, e-mail: giovanni.armanino (at) regione.toscana.it.

Art. 11 - Informazioni sul Bando

Il presente bando e i documenti connessi sono reperibili in Internet nel sito del T.I.X. (www.tix.it); informazioni possono essere richieste all'Help Desk del Centro Servizi ( email: accreditamento (at) tix.it ).

NOTA - Avviso di riapertura dei termini

Con il Decreto n. 21017 del 20 Dicembre 2019 i termini per la  presentazione delle domande di accreditamento sono stati riaperti fino all'emissione di un nuovo bando, o comunque fino al 31/12/2020.

 

Crea/Mostra Contenuto

Clicca sul link sottostante per accedere al Sistema di Monitoraggio del TIX